8 giu 2017

Controllori

Ogni bobbolo ha i suoi giusti caporioni che qui in occidente grazie alla democrazia conquistata con le barricate si sceglie volontariamente ad ogni tornata elettorale. Per questo qui da nojos i caporioni hanno un occhio di riguardo con le tecniche per il controllo dei sudditi: capite da voi che la balena blu è un qualcosa di super super avanzato rispetto al controllo demografico operato dall'isis in quelle parti sperdute del mondo ed abbandonate da dio ad un'esistenza di tipo medioevale. Il controllo demografico qui da nojos almeno è lasciato all'interessato: perché tirare avanti un'esistenza insulsa, quasi larvesca, quando puoi toglierti dai coglioni anzitempo e senza dare ulteriori problemi a chi paga le tasse? E pensare che da quando son entrato in menopausa ho un sacco di problemi personali che limitano le prestazioni del mio cervello nell'analisi dei problemi sociali ben maggiori alle balene che ci circondano. Quello che più mi avvilisce è il vedermi allo specchio con una pelle piena di grinze ed i muscoli, ancora efficaci ma cadenti, per fortuna che presto potrò abbronzarmi e mascherare un po' la cosa, però poi l'estate finisce e forse dovrei convincermi a ricoprire le parti più colpite con qualche tatuaggio. Ho sempre snobbato il tatuaggio, anzi ho sempre dubitato sul buonsenso di chi lo ha praticato anche in tempi in cui non faceva moda, però ancora è molto distante dal mio pensiero, peccato per le grinzette.
Come mai il 98% degli aerei civili e militari, che passano sopra la mia testa non emettono alcun tipo di scia e poi improvvisamente all'imbrunire appare all'orizzonte il solito spiritoso, come sempre molto alto, incrociato dopo cinque minuti dal segugio che traccia con precisione millimetrica la croce sulla proprietà del mio vicino di casa al cui wifi son collegato?  Non venite a dirmi che è colpa dei motori degli aerei, perché nel 98% dei casi non accade ed infatti, l'aereo che si precipita su quella croce e sgancia rimane misteriosamente silenzioso ed invisibile a noi umani. Son sicuro che mi spiano, cercano di ricondurmi al pensiero comune che contraddistingue il nostro amato, generoso, immaginifico bobbolo, sganciando gas di aggreggiamento importati da oltreoceano, in questo caso come sempre sulla testa del mio vicino Gilberto.

A volte però le cose importanti son difficili da raggiungere 


7 commenti:

happysummer ha detto...

Condivido pienamente il tuo pensiero, politico, siale o esistenziale che sia... L'importante è trovare un accordo e non fare come il PD ed i pentastellati :D

Anonimo ha detto...

Intanto mi complimento per la tua genialità nel trovare l'illustrazione perfetta per capire la complessità e soprattutto la vastità del problema rappresentato dalla blue whale...

happysummer ha detto...

Devo purtroppo ammettere che non ho capito l'affaire dell'aereo, devo essermi persa qualche notizia scorrendo le News su Google... Sempre e comunque, sono però d'accordo con te, l'unione e barricate fanno la forza :D

happysummer ha detto...

Sai che anch'io mi collego spesso con il wifi di qualcuno che non so chi è? Non lo faccio per scrocco (vado solo sul blog e su google immagini) ma per pure e semplice necessità: la mia rete perde la connessione ogni cinque secondi, quest'altra invece è più solida. Secondo te, faccio qualcosa di fuori dalla legge??

CirINCIAMPAI ha detto...

Da quando abbiamo inventato sistemi di controllo (dei processi, della qualità, dell'informazione, e compagnia bella cantando) la domanda è una: chi controlla i controllori???

il genesio, il gelindo, insomma il pluricrociato/plurisegnalato, quello lì che sta al tuo fianco lo sa???

Gianluigi Rizzo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
happysummer ha detto...

Io detesto i tatuaggi, passi magari per un'ape o un bocciolino (anche se sempre fastidiosi) e più sono vistosi e voluminosi più li detesto.Sono convinta che chi li fa penserà che lui/lei avrà sempre vent'anni,ed i muscoleti tonici. Pensa che pietà vederli su un braccio floscio dalla pelle grinzosa.