31 mar 2011

Verità mediatiche

Sarà capitato anche a voi di leggere od ascoltare il bravo pusher mediatico pontificare dall'alto della sua conoscenza od ascoltarne poi  l'infuso dalla viva voce popolare
"... queste cose accadono solo da noi....",
"..in america ad uno che truffa milioni di risparmiatori lo mettono subito in galera e ce lo lasciano per 150 anni, per non parlare poi se evadi il fisco...",
"....ma hai visto quel ministro tedesco che si è dimesso, si, si è dimesso per aver copiato un pezzetto di tesi: era uno dei meglio e ci aveva una carriera sicura davanti...",
".... e perchè sti quattro polentoni che se rifiutano de festeggià l'unità nazionale che poi fu voluta proprio dai loro avi, perchè quei cafoni del sud dormivano alla grande, se fossero stati in Francia od in Inghilterra li avrebbero come minimo esiliati....",
"...ci sono tante altre democrazie occidentali dove esiste una forma di impunità per le più alte cariche dello stato...",
"...possiamo dire che il disastro è stato causato da una pompa, una pompa maldestra che ha smesso di funzionare e ha interrotto il raffreddamento. Chi lo avrebbe potuto dire, per una pompa, tutto per una pompa..."
La classica pompa der cazzo, insomma, o un tension ring scelto negligentemente.
Ecco quest'ultima verità un po' mi ha sconvolto, o via, mi è parsa un po' eccessiva, ma lavorandoci su, forse col tempo, chi lo sa

24 mar 2011

Non so, voi

Finiti i tempi in cui partecipavo in poltrona a quei bei dibattiti televisivi serali e con spirito critico e divertito accompagnavo i vari pareri, vuoi con la scorreggetta, vuoi col ruttino. Più passa il tempo più incattivisco, nè mi sorregge più il senso dell'humor, certo ancora manca la fame a dar forza al pensiero, così l'altra sera nel sentir un testa di cazzariello un ex radicale ravveduto, saltato sul carrozzone affermare che i referendum sono inutili e snobbati dal bobbolo e che è meglio non accorparli alle altre consultazioni  anche se si debbano buttare via 350 milioni, invece di reagire col solito rumoretto ho cominciato a passare in rassegna tutte le piazze della città eterna e cercare di trovarne una in cui il suddetto avrebbe fatta la sua bella figura nobilitando un qualsiasi albero o lampione. Ormai non è più questione di rumorini, questa è gente che ha perso ogni senso della misura: ma come, avete tolto anche quel minimo contributo per chi aveva bisogno di una protesi dentaria, per le mense scolastiche, per le famiglie povere e poi buttate i soldi dei lavoratori dalla finestra.
E poi c'è sempre chi ha sempre qualcosa di meglio da fare e non è detto che siano proprio i cazzi suoi.

21 mar 2011

Conquiste tecno

Rinverdite il vostro ormai logoro rapporto
Il gioco offre la possibilità di scegliere il tono della “serata” (romantico, audace, malizioso, folle e brillante), permette di ballare al ritmo di brani presi da celebri film e dai maggiori successi radiofonici. Non solo, il videogame prevede la sfida dello spogliarello, il mimo delle proposte piccanti, la sperimentazione di nuove posizioni, tutto da fare in coppia o se si vuole osare, si può scendere in campo addirittura in quattro.
Il telecomando Wii o  Playstation 3 è l’arma per eccellenza che lui e lei devono utilizzare per raggiungere il massimo piacere

17 mar 2011

Der punterol

Ultimamente ho fatto parte di una task force, messa su da un ornitologo atipico appassionato di culeotteri, per analizzare il fenomeno della moria delle palme causata da questo stupendo animaletto. Ora da che monno è monno le cose sono andate sempre così, carnivori che si mangiano fra di loro, pesci grandi che divorano i piccoli, ricchi che depredano i poveri, furbi che inculano un po' tutti  e non capisco quindi tutto questo accanimento contro la bestiola che esercita con rigore la funzione per cui fu creata.
Analizzando il fenomeno dal punto di vista umanitario globale, posso assicurarvi che le bestioline in questione mangiano solo palme di sesso maschile, quindi se la vostra palma è usa fare datteri, come in figura, allora sopravviverà, specialmente se evitate di farla potare perchè le ferite emanano un alto richiamo ed i ferri usati nella potatura possono essere infetti .
La natura provvede a tutto, è l'uomo che la sottovaluta: ultimamente nei vivai si generavano solo palme del tipo maschio, in quanto le femmine con la loro enorme produzione e caduta di datteri sporcano l'area circostante e addirittura impediscono al prato di ricrescere.
Adesso, grazie al coleottero le cose si vanno riequilibrando e, come vi dicevo, qualora foste proprietari di un maschio e ne siete così affezionati, allora, per non perderlo, cercate almeno di rinfrocirlo con lezioni di balletto, facendogli ascoltare le trasmissioni cult pomeridiane o che so' io riverniciatelo in rosa, magari der punterol si confonde e ve lo lascia campà.
In alternativa, potreste recarvi in asia, zona di origine della creaturina e comprarvi insetti antagonisti alla stessa o magari uccellini ghiotti del cornutone, insomma dateve da fa azionate l'istino talico dell'arrangiamento, mettete in moto la vostra fantasia inventiva, smentite sti quattro caporioni che risorvono tutti i problemi aggiungendo utili grida (per gli amici) alle tante che già hanno ingessato la nazione.
Che poi era ora che si abbattessero tutte queste palme che ci tenevano confinati al di là della civiltà occidentale e ci riprendessimo la nostra posizione.

per chi dovesse dubitare del mio amore patrio già espresso in ottemperanza

10 mar 2011

Invidia

   C'è polemica nell'aria sul fatto che una brava igienista orale possa o no ricoprire un ruolo pubblico amministrativo con dignità ed onore, come se le migliaia di addetti ai lavori,  dai cui vengono le critiche maggiori, poi lo facessero.
Qualsiasi persona, una volta impadronitasi dei processi di cui è responsabile, con buona volontà e lavorando sempre e solo nell'ottica di migliorare la vita sociale della nazione, può adempiere facilmente la missione. Il problema è tutto lì, nella buona volontà e nel lavoro sodo, senza demandare, senza fidarsi, ma stare sul campo ogni giorno a controllare, verificare, correggere, tagliando tutti i rami morti o le mele marce. E' chiaro che così, spendendo poco in consulenze, appalti ed in discorsi roboanti, rischia di non essere più ri-eletta, ma è proprio questo che dovrebbe essere sancito per legge: 5 anni al servizio dei cittadini per una società migliore e poi tornare alla vecchia professione. La polemica piuttosto andrebbe fatta sul compenso percepito e magari lasciato in eredità come pensione reversibile a qualche giovane badante dell'est per altri 60 anni, io svolgerei egregiamente il compito per 3000 euri al mese, magari qualche bravo giovane lo farebbe per 2000 per cui invece di fare delle elezioni, si potrebbero assegnare i posti amministrativi, bandendo una pubblica gara per titoli, ma al ribasso.
p.s. i 5 anni sono onnicomprensivi, cioè o fai l'onorevole, o il sindaco, o il consigliere comunale, provinciale, regionale, 5 anni e poi basta, tanto per essere sicuri che tu vada al lavoro pubblico, non per crearti la tua area di potere personale, ma solo per il bene sociale. 

08 mar 2011

Progresso

C’è disponibile il modello 730  ( solo 12 pagine ) e le relative Istruzioni  ( solo 84 pagine ), queste meglio non stamparle, ma consultarle on-line. E pensare che fu disegnato in origine per essere compilato in maniera semplice da tutti.
Che vergogna, cari ragazzi, se continuate a lasciare tutto nelle mani di altri e demandare alla burontocrazia, perchè siete interessati ad altro, come pensate poi di poter vivere in un paese moderno e civile. 
Bisogna assolutamente che lasciate le droghe agli anziani e vi riprendiate quello che vi spetta, privando del diritto di voto tutta la massa improduttiva che non versa contributi allo stato e i dipendenti pubblici, quest'ultimi per evidente conflitto di interesse 

03 mar 2011

prof. Ciompi 3

Come al solito, non appena posso permettermelo economicamente, con gran piacere ho potuto raccogliere il parere e riporto integralmente l'intervista rilasciata ad una mia collaboratrice dal prof Sellone Ciompi De Petris, insigne economista e mio grande maestro
- prof Ciompi ci dia un parere sulla situazione politica italiana
- la situazione politica è stagnante e destinata a durare, visto la grande astutezza con cui fu realizzata la legge elettorale tajana, non per il premio di produzione generosamente concesso al partito maggiore dello schieramento vincente, che io approvo e condivido, ma per l'eliminazione delle preferenze con cui il bobbolo poteva trombare chi volesse lui. E' evidente che l'onorevole per continuare a mangiare deve essere sicuro di essere ripresentato alle successive elezioni in una posizione della lista che gli garantisca la ri-elezione
- prof Ciompi che consiglio può dare a tutti quelli che si battono per abbattere questo governo e prendere le loro tanto ambite poltrone ?
- I personaggi da lei mensionati dovrebbero smetterla di andare in giro nei vari talk show televisivi con i soliti argomenti triti e ri-triti, ma cominciare a scrivere un programma condiviso su cui tutti possano convergere. Ad esempio, si può scrivere al primo punto una nuova legge elettorale e vedere quanti sono quelli che aderiscono, poi si può passare ad un secondo punto, ad esempio l'abolizione delle provincie, etc.. Da qui a tre anni delle prossime elezioni si potrebbe magari aggiungere qualche altro punto, tipo l'abolizione del conflitto di interessi o la vendita della RAi, ma l'importante è che ci sia almeno il primo punto condiviso, perchè allora, fatte le elezioni ed approvata la nuova legge elettorale, si potrà dire che siamo tornati alla civiltà occidentale e ri-tornare alle urne più belli e più forti che pria.
Però sono molto realista e credo che non si realizzerà nemmeno un programma con un unico punto e non contate troppo sul tempo per eliminare i buffoni, perchè potrebbero presentarsi personaggi anche peggiori.