27 apr 2010

Baruffe chiozzotte

So’ de na comicità unica ste’ marionette gattopardesche.
Per fortuna che li sordi so’ finiti e quindi de danni ne ponno fa pochini: è solo ammuina, fumo all’occhi der bobbolo pe’ tenello bono.
Eppure certe riforme nun costerebbero, sì, ma poi se na causa civile durasse meno de vent’anni o se ce fusse er federalismo come magnerebbero li avvocati o li amministratori pubblici der sudde?
Sembra che solo a Roma ce sieno più avvocati che nella Francia intiera e se nun vai dall’avvocato anche per un fanalino o na tamponatina, l’assicurazione nun te se caca de pezza. 
Gli anchor men ce sguazzeno, te porteno in trasmissione le mamme che nun ci hanno 1 euro pe’ paga er pasto alli pargoletti e le additano ai politici, ma nun ne trovi uno che c’abbia la soluzione, uno che rinunci a qualcosa per devolverlo agli altri, anzi so proprio quelli che dipendono dal pubblico e che se aumentano ad ogni anno le prebende che più si scagliano contro le istituzioni, i sindaci, i presidi, manco se questi fossero gesùccristi da potè mortipricà co’ no sguardo i pani e i pesci.
A Gianfrà, statte accuorte, alla prima che me fai te licenzio e te ne vai.


24 apr 2010

Il GURU 2^


Contrordine compagni el guru nun cell’ha più molto duro.
E’ duro da credersi, perché se anche i guru cominciano a defajiare figuriamoci noi miseri mortali.
Sarà difficile comunque convincere i giudici, perché anche se ci fossero defaiances psichiche o millantato credito guresco, è ben risaputo che la chimica è pronta a dare il suo aiutino ed allora occorrerebbe anche dimostrare la totale allergia per la sostanza  magica.
Sarebbe stato meglio stringere i denti e tenere alto l’onore della categoria il bobbolo ha sempre bisogno di certezze, per lui un guru è un guru e lo deve avere sempre duru.

21 apr 2010

La greppia


55 hanno già firmato e 75 no (c'è chi dice 74), il tutto nell'interesse del benamato bobbolo.
Ammazza quanti so', però: alla faccia del pil in calo

19 apr 2010

Le giustizie

Sembra che nella giustizia terrena i soldi siano considerati materia di scambio per avere riscontri positivi nella società.
Speriamo non accada altrettanto per la giustizia divina e che i generosi lasciti siano considerati piuttosto un’aggravante sia per chi li fa, che per chi li riceve.
A proposito de materia de scambio, semo a-ritornati di nuovo Noi a magnà e se per caso
aveste da sistemà qualche brava ragazza volenterosa e piena di entusiasmo de volè fa’, parlamone pure, in pvt però o sulla sim svizzera.
Nun vurei che ce intercettassero.
Er bobbolo nun tollera raccomandazioni che non siano per il proprio cerchio famigliare.

12 apr 2010

L'incubo

Quanto mi eccitava quella smorfiosa del banco avanti con le treccette bionde  e gli occhiali, un po' grassoccia  e quella bocca poi, era un po' che la puntavo senza successo a parte qualche merendina e i 10 euri mensili, ma quel giorno ero pronto a tutto per ribadire chi fosse il capo lì dentro, tanto c'era quer rincojonito del de rosa co' l'interrogazioni de francese: je suis, tu es......, prendo l'occasione al volo la faccio chinare con una scusa, l'acchiappo pe' le trecce e vai, ormai non sfugge  e poi è timida per urlare per chiedere aiuto, non vuole passare per bambina.....
il a dû faire un grand effort de muscles pour ouvrir le portail entrouvert....
piano piano miglioro la presa, mollo le trecce e la prendo pe' le recchie, ormai è fatta è così soffocata che non può davvero gridare anche volendo...
Je vais, tu vas, il va..... fracatz, continua tu...
fracatz, ma che fai con quelle orecchie sanguinanti in mano?
Sempre con i tuoi scherzi da cretino conclamato, ma io ti metto quattro con tre meno, meno, meno, possibile che non sai mai niente di questa bella lingua, la lingua di Volterre?
Mi sveglio tutto sudato, agitato, dopo tanti anni ancora l'incubo der de rosa con i suoi quattro meno, meno, meno, ma la ragazza che c'entra stavolta?
Ai miei tempi non c'erano classi miste, i maschi con i maschi e le femmine con le femmine, ma allora che ci faceva tra noi quella smorfiosa dalle treccette bionde.... 
Debbo smetterla di leggere i giornali

06 apr 2010

Sesso anale

Nonostante questo blog sia boicottato e l'accesso impedito dai posti di lavoro, per rispetto di tutti coloro, che trepidanti giungono su di esso con scabrose ricerche su Google fatte nei pochi minuti di relax a casa, verificabili nei miei contatori statistici liberamente accessibili e che hanno spinto il valore di queste pagine alla rispettabile cifra di 13.255 Euri, con ben 1,10 punti in metrica sociale, mi vedo in obbligo a riprendere la mia veste di porno consulente mettendo a disposizione il video incriminato, qualora qualcuno dei miei amati lettori non lo avesse ancora visto, perchè fuori d'Italia per lavoro, magari in Texas.
La cosa si è resa necessaria, anche perchè, assistendo ad un tè con burrago a casa di una nostra vecchia amica ho visto che essa, pur essendo di sinistra, avendolo visto in TV  ne parlava in modo sconcertato e con fare disgustato.
Poverina, siamo cresciuti in tempi di inibizioni sessuali e le sue amiche, tra cui la mia consorte si limitavano ad annuire con il capo, senza però sbottonarsi troppo.
A me lì per lì ha fatto un po' pena, ma per rispetto mi sono astenuto dal commentare nè ho avuto il coraggio di parlarne col marito che conosco da trent'anni ormai.
Certo, dover morire così, senza neanche aver provato magari una volta, per curiosità, da ragazza, nel pieno dei pruriti dell'esuberanza ormonale, quando i due corpi e le due anime sono un tutt'uno, a me pare un vero peccato contro natura, ma a volte purtroppo il fato si accanisce con gli umili.


vecchio link, non funziona più