29 apr 2008

V-day 2 ritorno dal passato

Bello, bellissimo questo secondo v-day in un giorno quasi estivo qui a Roma. Come al solito firmo, lascio il mio obolo e poi preso dalla nostalgia dei tempi passati nelle varie manifestazioni pannelliane, passo in rassegna per 2 ore tutti i presenti: pochi capelli bianchi in giro, molti ragazzi, qualche famigliola, nessuno che conoscessi, eppure ne ho incontrata di gente nella mia vita giovanile e poi lavorativa in questa città. Niente, nessuno, neanche un vicino di casa, un lontano parente..... come tutti i vecchi pannelliani, sono evoluti e passati a difendere il proprio orticello, così come faranno tutti questi giovani tra 20, 30 o 40 anni.
Pochi i cani sciolti in questa taja di merda, beneficiata dal perdono confessionale, rari quasi come mosche bianche.

17 apr 2008

Dubbi esistenziali

Da mesi ormai un dubbio mi attanaglia, mi ottenebra e mi tiene sveglio la notte: 
ma le donne del cav. d'estate dormono? Ed in subordine, qualora fosse, portano o non portano le mutande?
Bah, Cuncettina, speriamo di risolvere al più presto, speriamo che si mantiene!

16 apr 2008

Le nuove leggi dell'economia

Una volta ci si affidava al mercato dove tutti sapevano che se una merce non trovava acquirenti, il suo prezzo era destinato a scendere.  Oggi la gente non compra più un cazzo e questo invece di scendere, aumenta di prezzo.  Mo vaglielo a spiegare a quell' economisti di vecchia scuola  che il principio base  dell'economia è cambiato? 
Vaglielo a spiegare a quel vecchio cazzaro che  pur non diminuendo il tasso di sconto qui in Europa non riesce a frenare l'inflazione! 
Sono così attaccati alle poltrone  che daranno il passo ai giovani solo dopo morti  .
Spetta ai giovani affrettare la dipartita di tutti questi cazzari presuntuosi incollati alle loro poltrone.
Che ne sarà dei nostri giovani tra 30 anni quando si dovranno scannare per sopperire alla mancanza del petrolio? 
La nostra nazione poteva si e no sfamare 30 milioni di abitanti prima dell'era industriale petrolifera e di tutti i derivati del petrolio.

15 apr 2008

Il risultato

Come da me ampiamente previsto, il cav. vince e si avvia a governare l'Italia per 10 anni almeno. Mi spiace per i CO.CO.CO. che da classici pelandroni bambacioni non hanno raccolto il mio invito a farsi un proprio partito col quale avrebbero senz'altro raccolto quel 5 o 6 per cento e si sa, anche farsi un partito è faticoso, e necessita di attività fisica.
Bah, speriamo bene per noi lavoratori, una cosa almeno è certa: per almeno 2 anni non aumenterà la tassa sul possesso dei televisori e noi qui in taja siamo la colonna portante per garantire questo reddito con cui il governante può largamente retribuire i suoi menestrelli leccaculo !

10 apr 2008

Alla perpetua far sapere


per chi vuole ===>  GINNASTICA VAGINALE

Bene fecisti Caterinella mea,
ad mittere pullum tuum in finestrella Sua:
mezzus lissus et mezzus arrostus,
per eundem Christus domino nostro

Settimel (where are you?)

02 apr 2008

Li boni programmi

Tutti ce l'hanno con Alitalia, nessuno parla della RAI, suvvia se il bobbolo tajano accetta di pagare 106 euretti annui per essere indottrinato, fatejene pagà n'antra quarantina in più  e mantenete in piedi quest'altro carrozzone dove poter sistemare parenti ed amichetti, d'altronde  cos'è un bobbolo senza una compagnia di bandiera. Non leggo in alcun programma di partito la soppressione dell'ente pubblico rai. Tutti invece parlano di soppressione di enti riconosciuti unanimamente inutili, senza però specificare piani di riciclo del personale che così si verrebbe a liberare.
Vi ricordate le file che facevamo da ragazzi agli uffici di collocamento per farci mettere il timbro sul libretto di lavoro, giusta certificazione del proprio stato di disoccupazione? Beh, una volta aboliti gli uffici di collegamento oggi sono ricicciati tant'è che potete vedere gente in fila che attende pazientemente (non so che cosa, che valore aggiunto  forniscano al cittadino). Mentre la gente si aspetta più asili nido, scuole materne, servizi di presa e riconsegna a domicilio dei propri  pargoli,  più personale ospedaliero,  più  presenze negli uffici giudiziari, più controlli nei cantieri a diminuire le solite 4  morti bianche giornaliere....etc....loro parlano di abolire le province ma non formulano piani di reimpiego del personale, magari poi si inventeranno altre mansioni e timbri nuovi per gli uffici aboliti, tipo il controllo dei gas di scarico delle caldaiette domestiche, che bruciando metano fornito dallo stato inquinano solo se il gas fornito non è puro.
C'è un grande impegno al cambiamento ora in taja, tutti vogliono cambiare, purché tutto resti come prima.